Oligocromia - Opera d'Arte di Lucy OAk - Arch. N. 2021A002
Oligocromia
Lucy Oak Archivio #2021A002
Scheda TecnicaPubblicazioni dell’OperaCollocazioni e Mostre
Scheda Tecnica Opera d’Arte “Oligocromia” – Arch. N. 2021A002

  • Titolo: Oligrocromia
  • Tecnica, Supporto, Dimensione: Mista su Tela 50x50cm
  • Anno: 2021
  • Archivio Ufficiale Lucy Oak: #2021A002
  • Firma dell’Artista: a Verso
  • Autenticazione: su Foto con Firma Fronte e Verso dell’Artista
  • Quotazione: Referente Artingout
  • Disponibile per la Vendita: si
Pubblicazioni Opera d’Arte “Oligocromia” – Arch. N. 2021A002

  • 2021 (dal) – Pubblicata sul Sito Ufficiale dell’Artista
  • L’opera sarà pubblicata nel primo volume del Catalogo Generale

Collocazioni ed Esposizioni “Oligocromia” Arch. N. 2021A002

  • 2021 (dal) Artingout Home Gallery – Pavia


Note dell’Artista e Critiche all’Opera #2021A002

Nota dell’Artista
Lucy Oak, 2021


Capita a volte di sentire l’esigenza di “isolarsi” in qualche modo da tutto per capire cosa sia essenziale da cosa sia superfluo. E’ un esercizio che consente di recuperare energia per poi immergersi nuovamente nella “complessità” del mondo. Con questa Oligocromia, che probabilmente aprirà un ciclo “Oligocromie”, ho voluto parlare dell’essenziale e della ricerca di sé. Non si tratta di estraniarsi completamente da tutto ma di concentrarsi su ciò che, in un certo momento, è davvero importante, è una sorta di ricerca di luce, di chiarezza, quella chiarezza che fa respirare a pieni polmoni. Per questo la scelta oligocromatica. Per quest’opera ho utilizzato le sfumature comprese tra il bianco e il nero con inserimenti dorati. Buio, luce, illuminazione. Ancora una volta la figurazione che s’intravede cita le mie amate montagne alle quali associo la saggezza, la capacità di osservare con una visione aerea e allo stesso tempo la consapevolezza che c’è un oltre verso il cielo e l’universo.


notazione critica a cura di
Redazione Artingout
Pavia, 14 febbraio 2021


Con il ciclo “Oligocromie” l’artista contemporanea Lucy Oak decide di ridurre la scelta cromatica o “pochi” (oligo) colori (cromia) come rappresentazione di un pensiero focalizzato e concentrato. In questi nuovi dipinti l’artista esalta il valore dell’autoconsapevolezza e della “rinuncia consapevole” del superfluo, un valore da recuperare in alcuni momenti della nostra vita. E’ importante specificare che il termine “Oligocromia” viene utilizzato dalla Oak anche per quelle opere che, a una visione di superficie, potrebbe apparire come “Monocromie”. Esistono infatti sfumature impercettibili anche nell’eventualità di utilizzare un solo colore.
In questa “Oligocromia” del 2021, tecnica mista su tela 50x50cm, l’artista utilizza i toni del nero e del bianco e degli inserimenti dorati. Concettualmente il pensiero concentrato su una apparente dicotomia iniziale inizia ad ampliarsi per includere le sfumatura degli opposti. L’inserimento dorato riflette la luce, l’autoconsapevolezza, il raggiungimento dell’obiettivo, e rappresenta la capacità di cogliere ciò che di essenziale e prezioso è presente, anche se a volte appena percettibile, nella nostra vita. E’ quindi importante saper guardare e non semplicemente vedere.
Lucy Oak dimostra ancora una volta una forte capacità d’integrare, in un unico processo creativo originale, aspetti del concettualismo, dall’action paiting, della figurazione e della ricerca estetica.

Default image
Archivio Lucy Oak
Archivio Ufficiale Lucy Oak (1982) Artista Contemporanea Official Archive, Artworks, Biography, Exhibitions, Quotation, News
Articles: 6